Skip to main navigation menu Skip to main content Skip to site footer

Articles/Articoli

Vol. 11 No. 1 (2020): Pedagogia dell'oggi: le sfide del presente. Percorsi di ricerca. Il tempo odierno del coronavirus

La formazione degli insegnanti specializzati per il sostegno. Esiti della rilevazione iniziale sul profilo dei corsisti dell’Università Roma Tre

Submitted
March 30, 2020
Published
2020-06-01

Abstract

Il contributo intende descrivere gli esiti della rilevazione iniziale condotta presso il corso di Specializzazione per le attività di sostegno didattico agli allievi con disabilità all’Università degli Studi Roma Tre. Alla luce delle novità introdotte con il IV ciclo (rispetto alla possibilità che possano accedere al corso anche coloro i quali non sono attualmente degli insegnanti), la presente indagine qualiquantitativa
ha lo scopo di analizzare il profilo dei corsisti, rilevando la loro attuale professione, le loro motivazioni e le loro aspettative. Dall’analisi dei dati emerge un profilo altamente motivato a intraprendere il corso di specializzazione per acquisire conoscenze, competenze e abilità da utilizzare a scuola. Ciò vale anche per chi già insegna (152 su 237) anche se prevalentemente con contratti a tempo determinato. Tra le competenze desiderate come acquisibili spicca la capacità di relazionarsi efficacemente con i colleghi, una dimensione fondamentale per far sì che gli alunni con disabilità non siano esclusiva prerogativa del docente specializzato e per avere il coraggio di evolvere, divenendo docente specializzato per tutta la classe, ossia docente inclusivo.

References

  1. Antonietti M. (2014). Il profilo dell’insegnante specializzato nelle opinioni di insegnanti in servizio, curricolari e sul posto di sostegno, di infanzia e primaria. Uno studio italiano. Italian Journal of Special Education for Inclusion, 2(2): 155-174.
  2. Arduini G. e Bocci F. (2019). La valutazione dei corsi di specializzazione per il sostegno didattico come input per la decisionalità politica in materia di formazione degli insegnanti. In Lucisano P. e Notti A.M., a cura di, Training actions and evaluation processes. Atti del Convegno Internazionale SIRD, pp. 39-48.
  3. Bocci F. (2015). La questione insegnante di sostegno, tra evoluzioni, boicottaggi e libertà di fare ricerca. Italian Journal of Special Education for Inclusion, 2(2): 139-153.
  4. Bocci F. (2018). L’insegnante inclusivo e la sua formazione: una questione aperta nell’ottica dei Disability Studies. In AA.VV., a cura di, Disability Studies e inclusione. Per una lettura critica delle politiche e pratiche educative. Trento: Erickson, pp. 141-171.
  5. Camedda D. e Santi M. (2016). Essere insegnanti di tutti: atteggiamenti inclusivi e formazione per il sostegno. In Ianes D., a cura di, Evolvere il sostegno si può (e si deve). Alcuni contributi di ricerca in Pedagogia e Didattica speciale al dibattito sulla Legge 107. Trento: Erickson, pp. 35-46.
  6. Canevaro A. (2006). Le logiche del confine e del sentiero. Trento: Erickson.
  7. Canevaro A. (2019). Prospettiva inclusiva. In Canevaro A. e Ianes D., a cura di, Un altro sostegno è possibile. Pratiche di evoluzione sostenibile ed efficace. Trento: Erickson, pp. 29-55.
  8. Canevaro A. e Ianes D. (2019). Un altro sostegno è possibile. Pratiche di evoluzione sostenibile ed efficace. Trento: Erickson.
  9. Cottini L. (2014). Editoriale-Promuovere l’inclusione: l’insegnante specializzato per le attività di sostegno in primo piano. Italian Journal of Special Education for Inclusion, 2(2): 10-20.
  10. de Anna L., Gaspari P., Mura A. (2015). L’insegnante specializzato. Itinerari di formazione per la professione. Milano: FrancoAngeli.
  11. Demo H. (2015). Didattica per le differenze. Proposte metodologiche per una classe inclusiva. Trento: Erickson.
  12. Galanti M. A. (2018). La figura dell’insegnante di sostegno e i conflitti sociali: dall’integrazione all’inclusione. In Ulivieri S., a cura di, Le emergenze educative della società contemporanea. Progetti e proposte per il cambiamento. Lecce: Pensa Multimedia, pp. 1103-1108.
  13. Gaspari P. (2015). L’insegnante specializzato al bivio. Riflessioni critiche per un nuovo identikit professionale. FrancoAngeli: Milano.
  14. Ianes D. (2014). L’evoluzione dell’insegnante di sostegno. Verso una didattica inclusiva. Trento: Erickson.
  15. Ianes D. (2016). Evolvere il sostegno si può (e si deve). Alcuni contributi di ricerca in Pedagogia e Didattica speciale al dibattito sulla Legge 107. Trento: Erickson.
  16. Ianes D. (2019). Rompe schemi e abitudini consolidati e li evolve in modo creativo. In Canevaro A. e Ianes D., a cura di, Un altro sostegno è possibile. Pratiche di evoluzione sostenibile ed efficace. Trento: Erickson, pp. 149-150.
  17. Lascioli A. (2018). L’agency dell’insegnante di sostegno: uno studio di fattibilità. Italian Journal of Special Education for Inclusion, 6 (2): 183-192.
  18. Montesano L. e Straniero A. (2019). Un questionario per indagare convinzioni e atteggiamenti degli insegnanti in formazione rispetto all’inclusione e alla disabilità. Italian Journal of Special Education for Inclusion, 7(2): 309-321.
  19. Mura A. e Zurru A.L. (2016). Riqualificare i processi inclusivi: un’indagine sulla percezione degli insegnanti di sostegno in formazione. L’integrazione scolastica e sociale, 15(2), 150-160.
  20. Santi M. e Ruzzante, G. (2016). Riformare il sostegno? L’inclusione come opportunità tra delega e corresponsabilità. Italian Journal of Special Education for Inclusion, (4)2: 57-74.
  21. Zappaterra T. (2014). Formare insegnanti specializzati per il sostegno in Italia. Uno sguardo diacronico. MeTis, 4(1): 1–12.

Metrics

Metrics Loading ...