Salta al menu principale di navigazione Salta al contenuto principale Salta al piè di pagina del sito

Call for papers 166 (2) 2023: Labour migrations, disuguaglianze e regolazione

22-02-2022

Call for papers per la sezione monografica di Sociologia del lavoro N. 166 (2) 2023

Labour migrations, disuguaglianze e regolazione dalla grande recessione alla crisi pandemica

a cura di Maurizio Avola (Università di Catania), Roberto Impicciatore (Università di Bologna), Nazareno Panichella (Università di Milano)

Scarica call for papers [IT/EN]
Scadenza: 15/12/2022

Premessa

Gli ultimi decenni sono stati caratterizzati da trasformazioni sociali ed economiche di vasta portata. Tra queste, un posto di primo piano è occupato senza alcun dubbio dalle nuove migrazioni internazionali. Nuove sotto molteplici punti di vista, a partire dalle dimensioni assolute assunte dal fenomeno, dalla progressiva differenziazione delle società di origine e di destinazione, dall’eterogeneità delle motivazioni e dei profili (sociali, giuridici, economici) dei migranti, dall’aumento delle migrazioni familiari, dal mutato scenario regolativo (nazionale e sovranazionale) ed economico dei contesti di immigrazione.

Quella che è stata definita The Age of Migration (Castles, Miller, 1993), quindi, è diventata una delle principali arene di confronto per il dibattito politico, da un lato, e per quello scientifico, dall’altro. Negli ultimi anni, i ricercatori sociali hanno alimentato un dialogo scientifico particolarmente fecondo, affrontando una molteplicità di questioni rilevanti connessi alla mobilità geografica internazionale, tanto in una prospettiva micro, quanto in una prospettiva macro, utilizzando approcci teorici e metodologici diversi.

In modo particolare, la letteratura sulle labour migrations ha offerto prospettive di analisi particolarmente interessanti sul piano dei modelli di integrazione (Chiswick, 1978; Portes, Zhou, 1993; Alba, Nee, 1997), delle dimensioni e delle caratteristiche della penalizzazione etnica (Kogan, 2006; Heath, Cheung, 2007; Reyneri, Fullin, 2011; Panichella, 2018; Gabrielli, Impicciatore, 2021), della etnicizzazione della stratificazione e della mobilità sociale (inter e intra-generazionale) (Platt, 2005; Jasso, 2011; Li and Heath, 2016; Fellini, Guetto, 2019). Una letteratura che ha messo in evidenza come le nuove migrazioni internazionali abbiano ridefinito la struttura delle disuguaglianze delle società avanzate, andando a integrare e/o sovrapporsi a quelle tradizionali, come le diseguaglianze di classe (Panichella, Avola, Piccitto, 2021), di genere (Donato, Piya, Jacobs, 2014) e generazionali (Heath, Rothon, Kilpi, 2008). Una letteratura che ha giovato dell’integrazione tra la dimensione micro dell’analisi della disuguaglianza, dalla teoria del capitale umano (Borjas, 1994; Friedberg, 2000) a quelle sulle varie forme di discriminazione (Arrow 1972; Koopmans, Veit, Yemane 2019), e la dimensione macro-istituzionale, che ha guardato a come le disuguaglianze etniche sono mediate dalle caratteristiche della struttura e della regolazione dei mercati del lavoro.

 

Obiettivi

L’obiettivo della call for special issue è coniugare questa tradizione consolidata di studi con un approccio che evidenzi il ruolo degli shock esogeni nelle economie contemporanee nella ridefinizione dei modelli di integrazione degli immigrati nei paesi sviluppati, dei rapporti competitivi tra nativi e migranti, delle dimensioni e della struttura delle disuguaglianze. La Grande Recessione, prima, e la crisi pandemica, poi, hanno rappresentato infatti due turning point ravvicinati pressoché unici nella storia recente delle società affluenti, due veri e propri stress test che hanno contribuito a modificare gli assetti consolidati e gli equilibri esistenti tra modelli di regolazione, territori e categorie di soggetti, rappresentando al contempo vincoli e opportunità, tanto per i migranti, quanto per gli autoctoni. Se la crisi economica del 2008 non ha determinato esiti univoci sul piano della ridefinizione dei flussi migratori, in entrata e in uscita, e delle politiche migratorie (Roos, Zaun, 2016; Trenz, Triandafyllidou, 2017; Finotelli, Ponzo, 2018), così come delle dimensioni e della struttura della penalizzazione etnica sul mercato del lavoro (Fellini, 2018; Panichella, 2018), allo stesso modo l’avvento della pandemia non è stata ancora oggetto di riflessioni e analisi empiriche sistematiche, sebbene le restrizioni alla mobilità per motivi sanitari e l’incertezza economica globale abbiano frenato i flussi e accresciuto i pregiudizi nei confronti degli stranieri (Gamlen, 2020; O’Brien, Eger 2021; Solomos, 2021).

 

Ambiti tematici

In tale prospettiva, la special issue si propone di raccogliere 5/6 contributi, in italiano e/o inglese, che coniughino le prospettive teoriche e analitiche precedentemente richiamate e che affrontino i seguenti temi:

  • disuguaglianze, penalizzazione etnica e discriminazioni nei mercati del lavoro;
  • origine geografica, stratificazione e mobilità sociale (inter e intra-generazionale);
  • disuguaglianze educative e occupazionali delle seconde generazioni;
  • migrazioni economiche, dinamiche familiari e corsi di vita;
  • migrazioni, regolazione del mercato del lavoro e politiche migratorie;
  • impatto della grande recessione e della pandemia sulla mobilità geografica internazionale.

Saranno privilegiati gli studi che valorizzano la comparazione internazionale, una prospettiva interdisciplinare e l’applicazione di approcci teorici e metodologici innovativi. Oltre a produrre nuove prove empiriche, ci si attende che i contributi possano offrire indicazioni per le politiche sulle migrazioni, l’istruzione e il mercato del lavoro.

 

Bibliografia di riferimento

Alba R., Nee V. 1997. “Rethinking Assimilation Theory for a New Era of Immigration”. International Migration Review 31 (4): pp. 826-874.

Arrow K.J. 1972. “Some Mathematical Models of Race Discrimination in the Labor Market”. In A.H. Pascal, ed., Racial Discrimination in Economic Life, pp. 187–203. Lexington: Lexington Books.

Borjas G.J. 1994. “The Economics of Immigration”. Journal of Economic Literature, 32 (4), 1667–1717.

Castles S., Miller J.J. 1993. The Age of Migration: International Population Movements in the Modern World. London: Macmillan.

Chiswick B.R. 1978. “The effect of Americanization on the earnings of foreign-born men”. Journal of Political Economy, 86 (5): pp. 897–921.

Donato K.M., Piya B., Jacobs A. 2014. “The double disadvantage reconsidered: Gender, immigration, marital status and global labor force participation in the 21st Century”. International Migration Review 48 (S1): pp. S335–S376.

Fellini I. 2018. “Immigrants’ labour market outcomes in Italy and Spain: Has the Southern European model disrupted during the crisis?” Migration Studies 6 (1): pp. 53–78.

Fellini I., Guetto R. 2019. “A ‘U-shaped’ pattern of immigrants’occupational careers? A comparative analysis of Italy, Spain, and France”. International Migration Review, 53 (1), pp. 26–58.

Finotelli C., Ponzo I. 2018. “Integration in times of economic decline. Migrant inclusion in Southern European societies: trends and theoretical implications”. Journal of Ethnic and Migration Studies 44 (14): pp. 2303-2319.

Friedberg R.M. 2000. “You Can’t Take It with You? Immigrant Assimilation and the Portability of Human Capital”. Journal of Labor Economics, 18 (2), 221-251.

Gabrielli G., Impicciatore R., 2021. Breaking down the barriers: educational paths, labour market outcomes and wellbeing of children of immigrants. Journal of Ethnic and Migration Studies.

Gamlen A. 2020. “Migration and mobility after the 2020 pandemic: The end of an age?” IOM’s Migration Research High Level Advisers, July.

Heath A.F., Cheung S.Y. eds. 2007. Unequal Chances: Ethnic Minorities in Western Labour Markets. Oxford: Oxford University Press.

Heath A.F., Rothon C., Kilpi E. 2008. “The Second Generation in Western Europe: Education, Unemployment, and Occupational Attainment”. Annual Review of Sociology, 34: pp. 211-235.

Jasso G. 2011. “Migration and stratification”. Social Science Research, 40: pp. 1292–1336.

Kogan I. 2006. “Labour Markets and Economic Incorporation among Recent Immigrants in Europe.” Social Forces, 83 (2): pp. 697–721.

Koopmans R., Veit S., Yemane R. 2019. “Taste or Statistics? A Correspondence Study of Ethnic, Racial and Religious Labour Market Discrimination in Germany”. Ethnic and Racial Studies, 42 (16), pp. 233–252.

Li Y., Heath A. 2016. “Class matters: a study of minority and majority social mobility in Britain, 1982–2011”. American Journal of Sociology, 122: pp. 162–200.

O’Brien M.L., Eger M.A. 2021. “Suppression, Spikes, and Stigma: How COVID-19 Will Shape International Migration and Hostilities toward It”. International Migration Review 55 (3): pp. 640-659.

Panichella N. 2018. “Economic crisis and occupational integration of recent immigrants in Western Europe”. International Sociology, 33 (1): pp. 64-85.

Panichella N., Avola M., Piccitto G. 2021. “Migration, Class Attainment and Social Mobility: An Analysis of Migrants’ Socio-Economic Integration in Italy”. European Sociological Review, doi: 10.1093/esr/jcab015.

Platt L. 2005. Migration and Social Mobility. The Life Chances of Britain’s Minority Ethnic Communities. Bristol: Policy Press.

Portes A., Zhou M. 1993. “The New Second Generation: Segmented Assimilation and its Variants”. The ANNALS of the American Academy of Political and Social Science, 530 (1): pp. 74-96.

Reyneri E., Fullin G. 2011. “Labour Market Penalties of New Immigrants in New and Old Receiving West European Countries.” International Migration, 49 (1): pp. 31–57.

Ross C., Zaun N. 2016. “The global economic crisis as a critical juncture? The crisis’s impact on migration movements and policies in Europe and the U.S.” Journal of Ethnic and Migration Studies 42 (10): pp. 1579-1589.

Solomos J. 2021. “Race and ethnicity in pandemic times”. Ethnic and Racial Studies 44 (5): pp. 719-734.

Trenz H.J., Triandafyllidou A. 2017. “Complex and dynamic integration processes in Europe: intra EU mobility and international migration in times of recession”. Journal of Ethnic and Migration Studies 43 (4): pp. 546-559.

 

Modalità di partecipazione

Gli articoli, in italiano o inglese, devono essere caricati entro il 15 dicembre 2022 sulla piattaforma informatica Open Journal Systems di FrancoAngeli, registrandosi come «autori» alla pagina http://ojs.francoangeli.it/_ojs/index.php/sl/index e seguendo le istruzioni per caricare l’articolo completo. L’articolo potrà avere una lunghezza massima di 8.000 parole e dovrà tassativamente rispettare le norme editoriali della rivista: https://www.francoangeli.it/riviste/NR/Sl-norme.pdf

Non si accettano testi che non siano stati editati secondo le norme redazionali o di dimensioni eccedenti quelle indicate in questa call. Gli articoli correttamente formattati e caricati sulla piattaforma informatica della rivista saranno sottoposti al processo di double blind peer review.